per una Endocrinologia 2.0
 


Medicina di genere. La Toscana approva la delibera che riorganizza Centro di coordinamento regionale

Si punta su un modello “a rete” per lo sviluppo di un “Sistema toscano per la Salute e la medicina di Genere”, costituito dal Centro Regionale per la Salute e la Medicina di Genere e dalla relativa Rete regionale. Il Centro è ha la sua articolazione funzionale nel responsabile e nell'Ufficio di Coordinamento
30 AGO - Via libera della Giunta Toscana alla Delibera che riorganizza il Centro Regionale per la Salute e la Medicina di Genere, istituito con DGR 144 del 24/02/2014, e ridefinito con DGR 496 del 24/05/2016. Il Centro costituisce lo strumento di raccordo e integrazione delle azioni e delle iniziative poste in essere dalle strutture aziendali e da tutti gli altri soggetti coinvolti, per lo sviluppo di una rete multidisciplinare e multiprofessionale integrata e articolata per programmi individuali nelle aree in cui la salute delle donne è particolarmente a rischio, con un approccio di percorso sia diagnostico che terapeutico integrato di cure.
“Nel 2014 la Regione Toscana ha istituito il Centro di coordinamento regionale per la salute e la medicina di genere - dichiara in una nota l'assessore Stefania Saccardi - Ora proseguiamo su questa strada, sia per promuovere l'attività scientifica e di ricerca in un'ottica di genere, sia per sviluppare percorsi di cura definiti e orientati al genere, formando e informando il personale sanitario”.
Le principali funzioni ed aree di lavoro riguardano: raccordo e coordinamento delle azioni e iniziative poste in essere dai soggetti appartenenti alla Rete regionale per la salute e medicina di genere; collaborazione con altri soggetti per la promozione e lo sviluppo della Salute e medicina di genere sul territorio regionale; partecipazione ai tavoli istituzionali in tema di salute e medicina di genere; collaborazione con le Istituzioni universitarie toscane; promozione di eventi formativi di livello regionale sulla salute e medicina di genere; collaborazione con le istituzioni europee.
LEGGI ARTICOLO su Quotiadino Sanità


 
 
 
Copyright ┬ę 2018 | SICS S.r.l. - Viale Zara 129/A - 20159 MI - Partita IVA: 07639150965