Week Endo Quiz

 

Quiz Week Endo

Quiz 30

Siamo spiacenti, non è possibile rispondere al questionario in questo momento.

"Accettiamo il rischio..."

Una paziente di 44 anni, in trattamento per depressione maggiore, viene indirizzata all’intervento chirurgico di tiroidectomia totale in seguito al riscontro di un nodulo tiroideo con citologia Tir3B. L’esame istologico mette in evidenza la presenza di un carcinoma follicolare di  1,4 cm, infiltrazione della capsula e invasione vascolare (>4 foci).

L’endocrinologo, quindi, in base alla categoria di rischio ed alle indicazioni prevalenti riportate dalle linee guida, consiglierà…

Risposte
1) Nessun trattamento. Solo follow-up con controlli ogni 6 mesi di TSH, Tireoglobulina, AbTg ed ecografia del collo.
2) Trattamento ablativo con 30 mCi di I131 preceduto da somministrazione di rhTSH (Thyrogen®)
3) Trattamento adiuvante con 150 mCi di I131 in sospensione da terapia con L-T4.
4) Trattamento adiuvante con I131 fino a 150 mCi, senza sospensione della L-T4, preceduto da somministrazione di rhTSH (Thyrogen®).


La risposta corretta è la risposta numero: 4

Risposta Corretta Nr. 4

Trattamento adiuvante con I131 fino a 150 mCi, senza sospensione della L-T4, preceduto da somministrazione di rhTSH (Thyrogen®). 

  • perchè
Secondo le Linee Guida ATA 2015, il trattamento radiometabolico adiuvante dovrebbe essere raccomandato, dopo la tiroidectomia totale, in tutti i pazienti con carcinoma tiroideo differenziato ad alto rischio ATA, categoria di rischio a cui appartiene la paziente. Per quanto riguarda la dose di I131 da utilizzare nel trattamento adiuvante, è raccomandato che non superi i 150 mCi (Raccomandazione 56). Sebbene l’uso del Thyrogen nella preparazione per il trattamento radiometabolico non sia raccomandato nei pazienti ad alto rischio, questo può essere considerato in quei pazienti in cui l’ipotiroidismo, secondario alla sospensione della terapia con L-T4, possa peggiorare le comorbidità (quale ad esempio, nella nostra paziente, la condizione psichiatrica.

Bibliografia di riferimento

  1. Haugen BR, Alexander EK, Bible KC, et al. 2015 American Thyroid Association Management Guidelines for Adult Patients with Thyroid Nodules and Differentiated Thyroid Cancer. Thyroid 2016; 26:1-133.
  2.  Collini P, Sampietro G, Pilotti S. Extensive vascular invasion is a marker of risk ofrelapse in encapsulated non-Hurthle cell follicular carcinoma of the thyroid gland: aclinicopathological study of 18 consecutive cases from a single institution with a 11-year median follow-up. Histopathology 2004; 44:35-39.
  3.  Jonklaas J, Sarlis NJ, Litofsky D, Ain KB, et al. Outcomes of patients with differentiated thyroid carcinoma following initial therapy. Thyroid 2006; 16:1229-1242.
  4.  Robbins RJ, Driedger A, Magner J. Recombinant human thyrotropin-assisted radioiodine therapy for patients with metastatic thyroid cancer who could not elevate endogenous thyrotropin or be withdrawn from thyroxine. Thyroid 2006; 16:1121-1130. 


Siamo spiacenti, non è possibile rispondere al questionario in questo momento.


 
 
 
Copyright © 2017 | SICS S.r.l. - Viale Zara 129/A - 20159 MI - Partita IVA: 07639150965